fbpx
mamme e bambini
Casa dolce Casa

Come organizzare un angolo studio in casa

La nostra casa è piccolina: non piccolissima ma, essendo un appartamento, lo spazio è davvero organizzato nei minimi dettagli. E avere una scrivania in casa non mio era mai interessato: mio marito ha il suo ufficio in ditta, io quando lavoravo, prima di avere Cloe anche. E per navigare su Internet usiamo principalmente tablet e smartphone. Da quando però ho aperto il blog, avere una postazione pc fissa dove custodire tutti i miei appunti e le mie idee è veramente comodo. All’inizio spostavo il Mac in giro per casa: sopra il tavolo della cucina, sul comodino della camera, perfino appoggiato alla vasca da bagno. Creativo, starete pensando!

Perché una postazione fissa è più comoda

Mi ritrovavo fogli, mouse e carica batterie sparsi in giro per casa, con Cloe pronta ad addentarli appena se li trovava sotto mano. No, non era una soluzione adeguata. Non che sia una blogger così famosa, ma per i miei lettori ci metto sempre il massimo del mio impegno, ci tengo. Quindi abbiamo deciso di comune accordo con mio marito – che non era molto convinto inizialmente – di ricavare un angolo in casa tutto per me, dove sistemare il computer, la mia agenda e tutti i miei appunti.

Dove sistemarlo?

A me sarebbe molto piaciuto in camera matrimoniale perché la luce che arriva al mattino – orario in cui di solito lavoro- è davvero bella. Purtroppo con metro alla mano e provando a spostare comò e comodini, lo spazio non permette una scrivania, seppur piccolina. Ecco che allora abbiamo sfruttato la nicchia in soggiorno, di fianco al corridoio che serve la zona notte, riorganizzando una vecchia secretarie in legno sbiancato che usavamo come appoggia tutto. Ovviamente l’ho ripulita dal disordine e ho chiarito bene che quella sarebbe stato il mio spazio, da non invadere.

Vediamo cosa serve per organizzare l’angolo studio

Per prima cosa: una scrivania, o un tavolino, o perché no, un mensolone da fissare al muro, senza gambe. Quest’ultima soluzione la trovo molto interessante se decidete di sfruttare anche l’altezza della parete ricreando un gioco di mensole più piccole in altezza.

Fondamentale è la luce: quella naturale è la migliore, cercate un angolo vicino alla finestra dove la luce del sole entra diretta. Tuttavia è necessario anche avere un punto luce artificiale se lavorate di sera o di notte o se, come me, prevedete di lavorare quando i figli dormono e la stanza è in penombra. Tra le lampade da tavolo si possono scegliere le classiche da scrivania in alluminio o in legno con bracci mobili, come la Tolomeo di Artemide, oppure lampade da appoggio di design con il cappello o con forme particolari. Essendo la mia scrivania in soggiorno, ho scelto una lampada che arredasse anche un pochino: mi sono innamorata della Dalù di Artemide, un pezzo unico.

Non può mancare poi una seduta: che sia una sedia o una poltroncina, quello dipende dal vostro gusto e dallo stile della vostra abitazione.

Reparto cartoleria

Di fianco al pc tengo sempre la mia agenda che raccoglie le idee, gli appunti, gli appuntamenti. Ne trovate di carine da Maison du Monde o sul sito di Mr Wonderful. Di quest’ultimo brand trovo molto simpatici anche i planner settimanali, per annotare appuntamenti e il piano editoriale mensile. Non dimenticate un portapenne, per avere sempre in ordine le matite, i pennarelli e gli evidenziatori.

Un tocco di creatività

Per trovare la giusta ispirazione mentre si è al lavoro basta davvero poco: ecco che dare un tocco di creatività al proprio angolo studio aiuta tantissimo. Come? Scegliete voi il bello! Che sia un tocco di verde con una piantina, dei fiori freschi; oppure una cornice con una foto ricordo o un poster che via la giusta motivazione. Una candela profumata o un diffusore per ambiente. Questa è la parte più soggettiva e la più divertente da progettare, secondo me.

Che ne pensate? Vi può piacere? Descrivetemi le vostre scrivanie.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *