rito della buonanotte bambini
Natural Lifestyle

Rito della buonanotte: qualche idea per far dormire i bambini tranquilli, tutta la notte. E non è un sogno!

Se c’è una cosa dell’essere mamma che davvero mi pesa all’infinito è il non-dormire. Ho scoperto di avere una pazienza infinita nel gestire pianti e capricci, di avere una forza sovra-umana nel mettere apposto tutti i giochi almeno quattro, cinque volte al giorno. Ma stare sveglia tutta la notte no, non riesco a sopportalo. Per un breve periodo capita a tutte ammettiamolo, ma se si protrae per più di un mese io divento nervosa, poco paziente e poco amorevole. Con tutti, nessuno escluso.

Ecco perché il sonno di mia figlia è stato un bisogno primario, per lei ma anche per la mia stabilità mentale. E non mi vergogno affatto a scriverlo!

Mi sono documentata molto prima della sua nascita su come poterla aiutare – leggi, come poter dormire anche io tutta la notte- e, senza mettere in atto strategie brutali come lasciarla piangere, ho fatto mio un concetto piuttosto semplice ma alquanto sottovalutato: la ROUTINE.

Ecco perché è importante stabilire un rito della buonanotte

Un rito della buonanotte è dato da un insieme di azioni, favole, coccole che ogni genitore sceglie tenendo conto delle caratteristiche del proprio bambino, e che ripropone esattamente nello stesso modo tutte le sere, prima di darsi la buonanotte. E’ importante perché serve al bambino a calmarsi da tutti gli stimoli ricevuti durante la giornata. I bambini, soprattutto quelli piccolissimi, hanno bisogno di una routine strutturata, che li tranquillizzi su ciò che sta per accadere: per 9 mesi hanno ascoltato il nostro battito del cuore ininterrottamente e si sentivano al sicuro. Al di fuori del nostro pancione gli stimoli sono infiniti, tutto si modifica: avere qualcosa che ogni sera si ripete, sempre allo stesso modo, per loro è tranquillizzante. Ed è un aiuto a dormire sonni tranquilli.

Chiaro che ogni bambino reagisce diversamente e purtroppo, non tutti dormono tranquilli tutta la notte dopo l’anno di età!

Io devo ritenermi molto fortunata: però voglio condividere con te i riti della buonanotte che, ogni sera alla stessa ora, metto in atto con mia figlia e che hanno fatto sì che, da quando Cloe ha compiuto un anno, dorme regolarmente tutta la notte. Di sicuro male non fanno anzi, si tratta di un’occasione in più per giocare insieme e coccolarsi a vicenda!

Ricreare un ambiente confortevole e familiarerito della buonanotte bambini

La prima cosa che facciamo io e Cloe durante il rito della buonanotte è accendere le lucine della notte: più sono simpatiche e rassicuranti e meglio è! Cloe adora la sua nuvoletta rosa e la palla di neve con la ballerina: entrambe si spengono da sole dopo 45 minuti. rito della buonanotte bambiniNel lettino di mia figlia non manca mai la mia maglietta: gliela davo per dormire quando era ancora neonata così da poter sentire vicino il mio profumo. Dopo 2 anni non se ne separa più! Ovviamente nel frattempo è stata lavata più volte ma ormai per Cloe ha un valore affettivo molto importante.

Indossare insieme il pigiamino dopo il bagnetto

Molti bambini trovano rilassante fare un bagnetto caldo e profumato prima di dormire: mia figlia assolutamente no! Ama giocare con l’acqua ma la stimola troppo. Quindi per noi niente bagno caldo ma ci chiudiamo in bagno, riscaldato a dovere durante l’inverno, ci laviamo i dentini, mettiamo la crema e indossiamo insieme il pigiama.rito della buonanotte bambini Io adoro i pigiami di Petit Bateau perché oltre ad avere delle fantasie floreali meravigliose, sono realizzati con un ottimo cotone che non irrita a contatto con la pelle – mia figlia soffre di dermatite atopica – e resistono davvero bene ai frequenti lavaggi!

Letture della buonanotterito della buonanotte bambini

Non c’è niente di meglio che avvicinarsi al mondo dei sogni con una lettura, che abbia un effetto calmante e rilassante. Leggere un libro con mamma e papà, o con il fratello o la sorella, è sempre un’ottima idea per darsi la buonanotte! La lettura va scelta ovviamente in base all’età del bambino e agli argomenti a lui preferiti: per esempio mia figlia adora leggere, prima di dormire, racconti che parlano di emozioni, di amore. Ecco qui tutti i nostri titoli preferiti!

Perché no, giocare prima della nanna!rito della buonanotte bambini

Non tutti i bambini però acconsentono a stare buoni e distesi a leggere un libro: ecco che allora possiamo rendere il rito della buonanotte un pò più divertente con un gioco che io trovo davvero fantastico. Si tratta delle carte da gioco di Djeco: “Bisou Dodo”. Bisogna trovare un cuscino, la coperta e il peluche per la nanna, ma tra le carte si nascondono bacini da ricevere, grattini e solletico. Si presta tantissimo a diventare un rituale al momento di andare a letto perché è divertente e davvero coccoloso!!

E il tuo rito della buonanotte qual’è?! Ne avete uno tutto vostro?! Sono curiosa.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *