fbpx
Alto Adige

In montagna con i bambini: da vedere le cascate di Tures!| Mamma con Caschetto

Se siete in montagna con i bambini, alla ricerca di un posto poco affollato da visitare in estate, le cascate di Tures fanno per voi. Si trovano precisamente in Valle Aurina, una valle perpendicolare alla Val Pusteria.

La valle Aurina è una valle dell’ Alto Adige posta vicinissima al confine austriaco, è una valle stretta ma soleggiata, incastrata tra montagne altissime dove non è raro trovare neve anche d’estate. Fino a pochi anni fa era molto poco conosciuta e pubblicizzata, una vera chicca per gli appassionati di vera montagna. Noi l’abbiamo scoperta andando a sciare in inverno e ci siamo innamorati, tanto da aver voluto tornare d’estate curiosi di vedere come fosse senza neve. Si perché se d’inverno è una delle valli più fredde e nevose, d’estate è ricchissima di corsi d’acqua e cascate.

La valle della Pusteria più verde in assoluto!

L’ultima volta che abbiamo soggiornato in Valle Aurina io avevo il pancione, aspettavo Cloe che sarebbe nata dopo 3 mesi. Per questo mi sento di consigliare l’escursione alle cascate di Tures perché, se ce l’ho fatta io in quelle condizioni, ci riesce anche un bambino!

Noi siamo partiti a piedi dal centro di Campo Tures, abbiamo seguito i segnali per le cascate attraversando tutto il paese e costeggiando il fiume: dopo circa 1 chilometro si trova un grande parcheggio nel bosco e l’inizio vero e proprio della passeggiata, che impegnerà circa un paio d’ore. La segnaletica è molto presente e precisa, è impossibile sbagliarsi! Fino alla prima cascata il sentiero è molto largo e quasi pianeggiante, percorribile tranquillamente con passeggini. Per la seconda e la terza invece servirà lo zaino portabimbi: il sentiero si fa più stretto, a tratti in salita, ci saranno da salire anche dei gradini. Però vi consiglio di arrivare fino in cima, l’ultima cascata è spettacolare!

I bambini si divertiranno moltissimo. Sembrerà quasi di entrare dentro la cascata, si forma un arcobaleno perenne da toccare con mano!! Il ritorno può essere fatto sulla via dell’andata oppure dal punto di ristoro della terza cascata si attraversa la strada e si segue il sentiero per il Castello di Campo Tures. Il sentiero non è faticoso, un costante sali-scendi poco impegnativo, immerso nel bosco. Poco prima di arrivare al castello la vista su Campo Tures, sul Plan de Corones e su Brunico vi lascerà senza parole!

Di questa escursione, di per se abbastanza corta e poco impegnativa, i bambini apprezzeranno tantissimo la forza della natura, l’autenticità del bosco, i luoghi così ancora incontaminati seppur turistici – troverete costanti indicazioni e un paio di punti di ristoro-.

Ditemi se la conoscevate già!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *