fbpx
dermatite atopica neonati
Natural Lifestyle

Dermatite atopica nei neonati: attenzione ai detersivi che si utilizzano!

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica della pelle, con intenso prurito e secchezza cutanea. Colpisce il 5-20% dei bambini e l’8% degli adulti, con notevoli effetti negativi sulla qualità della vita di chi ne soffre e delle loro famiglie.

La nostra esperienza con la dermatite atomica

Quando Cloe aveva 6 mesi le è comparsa sulla pelle la dermatite atopica: niente di grave ma alquanto fastidiosa per i neonati perché provoca bruciore e nervosismo.

Abbiamo girato molto tra pediatri e dermatologi: non esiste una cura per farla sparire ma esistono creme cortisoniche per gestire la crisi cutanea. A Cloe però le crisi venivano in continuazione!! E di darle cortisone a oltranza non se ne parlava.

Ammetto che all’epoca non conoscevo l’esistenza dei detersivi naturali: mi ci sono avvicinata per puro caso, ho iniziato ad usarli quotidianamente per il bucato e la dermatite di Cloe è guarita del tutto. Nel giro di poche settimane, scomparsa! Ci sono molti studi scientifici che evidenziano come i detersivi chimici siano così aggressivi da provocare sfoghi soprattutto sulla pelle dei neonati. Io mi sono accorta tardi, ma ero ancora in tempo!

E’ proprio per quello che abbiamo passato che ho deciso non solo di raccontare la mia esperienza da mamma , ma di intervistare e lasciare la parola a Fabrizio, titolare della linea ecologica Verdevero, e alla dermatologa che collabora con loro.dermatite atopica neonati

Il parere degli esperti

1) I detersivi chimici come possono favorire l’insorgenza della dermatite nei bambini? Quali sono gli elementi chimici nocivi?
Certo che i detersivi chimici possono favorire la dermatite, in particolare la dermatite irritativa da contatto e cioè quella che appare a causa di una prolungata esposizione a agenti irritativi come creme, bagnoschiuma, detersivi. Ma anche abiti lavati con detersivi carichi di sostanze irritanti.

2) Viene riconosciuta anche dai medici questa correlazione tra detersivi chimici e dermatiti da contatto?
Ormai è sempre più frequente.
In particolare, ecco i consigli della dermatologa:

  • evitare di esporre i bambini in modo ripetuto a sostanze potenzialmente irritanti;
  • non eccedere nella frequenza delle detersioni;
  • evitare comportamenti che possano favorire allergia da contatto: indossare indumenti sintetici molto colorati, eccessivo e precoce uso di prodotti cosmetici, foratura precoce dei lobi delle orecchie;
  • utilizzare prodotti biologici per lavare gli indumenti
  • prediligere l’uso di sbiancanti naturali come il percarbonato;
  • evitare l’uso di ammorbidente e di additivi

3) Quali sono i prodotti Verdevero più indicati per il bucato dei bambini in caso di dermatite?

L’intera linea di Verdevero è idonea: BEIPANNI per il normale bucato,  BIOBIANCO per smacchiare e sbiancare senza lasciare residui sui
tessuti, SMACCHIETTA per pre-trattare le macchie in sicurezza ma con la  certezza di rimuoverle.

I detersivi naturali, oltre a non inquinare, non contengono derivati chimici e sostanze tossiche per la pelle.

Pensate soltanto ad avere certe sostanze a contatto con la pelle 24h su 24!!

È evidente che, per la nostra famiglia, si tratta di un “mai più senza” detersivi ecologici e naturali

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *