fbpx
consumare acqua senza inquinare
Casa dolce Casa

Mamma ho sete! Ecco come la nostra famiglia consuma acqua senza inquinare

Mamma ho sete!

Un bisogno primario che viene richiesto alla mamma e al papà fin dalla nascita, prima con il pianto poi a parole.

Un bisogno primario che va soddisfatto e che – spesso, ammettiamolo – diamo per scontato: in realtà l’acqua è un bene davvero prezioso e se non ci mettiamo in testa di inquinare meno, un bene che potrebbe diminuire.consumare acqua senza inquinare

Noi, in famiglia, abbiamo adottato da anni alcuni accorgimenti per diminuire lo spreco di acqua, per consumare meno plastica soprattutto monouso e per evitare di inquinare il nostro pianeta.

Ecco cosa facciamo di concreto, ogni giorno

1. Niente più bottiglie di plastica

Il primissimo passo in casa nostra per inquinare meno è stato quello di bandire del tutto la plastica monouso: assolutamente vietate le bottiglie in plastica. Per portare l’acqua a tavola e per il consumo quotidiano in casa usiamo le bottiglie di vetro: ogni 2/3 mesi le puliamo con acqua calda e bicarbonato!

Quando ci troviamo fuori, che sia al parco o durante un lungo viaggio, abbiamo sempre dietro le bottiglie di acciaio: una per ogni membro della famiglia! Nostra figlia Cloe ha il biberon della Pura che comprende diverse tettarelle e beccucci per imparare a bere: da 0 mesi fino a 99 anni! In pratica, una bottiglia che cresce con lei, eliminando il consumo usa e getta e inquinando quasi zero.

Io e mio marito abbiamo scelto invece le Chilly’s Bottle: le trovate cliccando qui.

2. Dal rubinetto è meglio!

L’acqua che si acquista al supermercato, confezionata nella plastica, non è la scelta migliore. Basti solo immaginare al suo trasporto e alla sua conservazione: spesso per ore e giorni sotto il sole. E si sa ormai che la plastica, se riscaldata, rilascia sostanze nocive.

Quindi, se la vostra acqua del rubinetto è buona ed è controllata, perché non berla direttamente?! Si risparmia in tempo, in denaro e in salute del nostro pianeta! Nel nostro comune c’è da anni una fontana pubblica, con acqua dell’acquedotto depurata, al servizio di tutti i cittadini dietro il pagamento di un abbonamento annuo davvero irrisorio: noi ogni settimana andiamo a riempire 2 casse di bottiglie di vetro!

Oppure, esistono in commercio dei filtri da montare direttamente  sul proprio rubinetto di casa e avere l’acqua buona da bere ogni giorno!

3. Addio alle cannucce usa e getta

Avete mai pensato quando inquinano le cannucce di plastica usa e getta?! Tantissimo! Me ne sono resa conto solamente quando mia figlia Cloe ha iniziato ad utilizzarle per bere dal bicchiere: 2/3 cannucce ogni giorno per una quantità di plastica da smaltire esagerata.

In commercio esistono delle cannucce in acciaio, lavabili anche il lavastoviglie oppure in plastica dura riutilizzabili all’infinito!

E voi a casa avete dei trucchetti per inquinare meno?! Confrontiamoci!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *