fbpx
Kids Trend

Come vestire i bambini sulla neve: 5 consigli indispensabili per non sentire freddo | Mamma con Caschetto

Come vestire i bambini sulla neve durante la settimana bianca? Quali sono i capi più comodi e caldi per farli sentire a loro agio?

Ho individuato in questo articolo 5 consigli indispensabili per non far sentire freddo ai bambini mentre giocano, sciano e si divertono in montagna.

In montagna si dice spesso che il freddo si patisce meno che in città a causa del clima molto secco e meno umido: il che è vero, ma è anche vero che trovare temperature al di sotto dello zero, in montagna, è molto probabile. Per questo è necessario che i bambini siano ben coperti, che non abbiano freddo, altrimenti non avranno voglia di giocare, di sciare e non si divertiranno. E sappiamo benissimo noi genitori che se un figlio non si diverte diventerà subito lamentoso con il capriccio facile, vero?! Ecco, facciamo in modo che non accada! Perché la vacanza è tale per tutta la famiglia, genitori compresi.

Unica legge: abbigliamento caldo ma anche comodo!

Ma la condizione di abbigliamento caldo per bambini da sola non è sufficiente: mettere mille strati addosso di vestiti non è la scelta giusta. Perché limitano nei movimenti, risultano fastidiosi e, per mia esperienza personale, se una parte del corpo non riesce a muoversi in libertà sentirà molto più freddo. Io per anni utilizzavo i guanti da sci con i sotto-guanti in pile: le dita in questo modo non avevano libertà di movimento e mi si congelavano. Più acquistavo sotto-guanti pesanti per non farli congelare, e più la situazione peggiorava. Poi ho scoperto la manopola: da sci, inserisco la mano nuda, le dita dentro stanno larghe e a me sudano le mani! Una piccola testimonianza a cui non si pensa, se non la si vive!

1. La tuta da sci impermeabile e traspirante

Iniziamo dal consiglio più scontato: un’ottima tuta da sci fa, da sola, il 60% del lavoro. Attenzione però ad acquistare un’ottima tuta da sci: per questo capo è vietato cercare il risparmio, soprattutto per i bambini, perché si andrà a perdere in termini di impermeabilità e traspirabilità. Due condizioni fondamentali per far si che i bambini sulla neve non si bagnino, non sentano freddo e , se dovessero sudare, non trattengano il bagnato. In questo articolo ne parlo molto dettagliatamente: puoi cliccare qui.

2. Leggins o calze termiche a contatto

Sotto la tuta da sci, a contatto con la pelle, mettiamo un unico strato: un leggins senza piede o una calzamaglia – a seconda di come ti rimane più comodo – termica.  Tradotto: pantaloni in poliestere e poliamide con tecnologia isolante, per garantire alla pelle di rimanere calda e asciutta, oppure in 100% lana merino. La lana merino, se certificata, non pizzica e garantisce la termoregolazione: significa protezione termica dal freddo e dal bagnato. Per mia figlia Cloe abbiamo scelto solo capi in lana merino: sono molto confortevoli e mantengono meglio il calore, senza farla sudare. Trovo siano eccellenti i leggins firmati Disana.abbigliamento neve bambini

3.Intimo termico

Per i bambini non è necessario che stia a diretto contatto con la pelle: Cloe la indossa sopra il body o la canottiera. Anche in questo caso vanno bene sia le maglie a maniche lunghe in tessuto tecnico, che quelle in lana merino.  Io scelgo la pura lana merino certificata bio, per avere la sicurezza che non pizzichi e tenga davvero caldo. Mi trovo benissimo con il marchio Engel – che veste tutta la famiglia. Capi molto sottili e soffici che proteggono i bambini da raffreddamenti e sbalzi di temperatura.abbigliamento neve bambini

4. Maglione o felpa bella calda

Una volta creato il guscio termico, ecco che possiamo indossare sopra un maglione in lana, una felpa o un pile che sia caldo e confortevole nei movimenti. Mi raccomando: il fatto che un capo sia pesante non significa che tenga più caldo anzi. In commercio si trovano maglioni apparentemente molto sottili ma davvero caldi e comodi. E’ fondamentale che il maglione o la felpa non vadano a limitare i movimenti. Noi in famiglia indossiamo maglioni di lana: non solo Cloe ma anche mamma e papà sulle piste da sci. Perché va bene non sentire freddo e stare comodi, ma ci piace anche essere un pochino alla moda! Via libera quindi ai maglioni natalizi, in stile Fair Isle, con lavorazioni tirolesi. Per non rinunciare a vestirsi bene anche sotto la tuta da sci!abbigliamento neve bambini

Una chicca: il look coordinato mamma-figlia del brand Perfect Moment, lo sai che adoro il Minime!

5. Non dimentichiamo gli accessori!

Mai tralasciare gli accessori in montagna! Parlo di guanti, cappello e sciarpa. Come ti raccontavo all’inizio dell’articolo, trovo che i guanti a manopola siano i più caldi in assoluto, non solo per i bambini. Sono molto facili da indossare e proteggono dal freddo e dalla neve.abbigliamento neve bambini Al posto della sciarpa, che può essere fastidiosa se si srotola, meglio indossare un caldo collo in lana o in pile. abbigliamento neve bambiniPer la testa e le orecchie, sempre riparate dal freddo, un cappello in lana andrà benissimo.

Senza dimenticare, per chi pratica sport invernali, il caschetto, mi raccomando!

Ti va di fare la valigia per la settimana bianca insieme a me?! Nel video ti mostro il risultato di questi 5 consigli indispensabili per l’abbigliamento da neve per bambini!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *