fbpx
come risparmiare con neonato
Chiacchiere tra mamme,  Mom's Lifestyle

Cinque consigli su come risparmiare con un neonato!

L’arrivo in casa di un neonato, la gravidanza, le prime settimane di vita sono un mix di emozione, felicità, dubbi e anche qualche incertezza.

A me è capitato di non sentirmi all’altezza del ruolo di mamma, specialmente i primi giorni a casa dall’ospedale. Vedevo che i bambini degli altri dormivano, mangiavano ed erano tranquillissimi: la mia invece no! Personalmente, più cercavo strategie, più acquistavo prodotti per bambini, più queste strategie non funzionavano e diventavo sempre più demoralizzata e povera!

Finché ho deciso di prendere le giornate come venivano, pretendere meno e accettare ogni sfumatura della maternità, andando i ridurre le spese, i costi e lo stress in generale.

Perché crescere un bambino, nel suo primo anno di vita, senza dover spendere una fortuna e senza dover acquistare un interno negozio di puericultura, è possibile!

Cinque consigli per risparmiare nel primo anno di vita del nostro neonatocome risparmiare con neonato

1- Nostro figlio non ha bisogno di tutto!

La prima cosa da fare per risparmiare davvero, come scrivevo sopra, è quella di respirare profondamente e accettare la maternità così com’è. Il nostro neonato non ha bisogno di tutto ciò che vedete online o nei negozi specializzati per bambini. Se avete il lettino con le sbarre e vostro figlio non dorme, probabilmente il letto montessoriano o il lettino da viaggio non risolveranno il problema! E’ dura da accettare, ma è cosi.

I neonati hanno bisogno di poche cose materiali: coccole e comprensione alla base. Tutto ciò che è superfluo per il suo benessere lasciamolo nei negozi!

2- Acquistare i pannolini onlinecome risparmiare con neonato

I pannolini rappresentano senz’altro la spesa più consistente nel primo anno di vita di un neonato. C’è però un modo per risparmiare! Con i pannolini LILLYDOO si può scegliere di acquistarli online con l’abbonamento senza vincoli, avendo uno sconto fisso del 25% rispetto all’acquisto singolo. I vantaggi con l’abbonamento LILLYDOO sono davvero molti: per esempio, grazie all’iniziativa “Invita i tuoi amici”, se condividete il codice personale con i vostri amici e loro lo inseriscono in fase di attivazione di un nuovo abbonamento, riceverete entrambi uno sconto di 10 euro sul pacco mensile.

Senza contare che i pannolini LILLYDOO sono i migliori per quanto riguarda la delicatezza sulla pelle e la tenuta di eventuali fuoriuscite. Provare per credere!! Vi lascio qui il link per provarli gratuitamente.

3- Rivalutare l’usato

Alcuni prodotti per neonati hanno un utilizzo davvero molto limitato nel tempo: la navicella del trio io l’ho usata solamente 3 mesi! Quando l’ho messa via, era praticamente  come nuova. Ecco che allora per prodotti – costosi- come questi possiamo valutare l’acquisto di seconda mano da altre mamme. Io stessa ho scelto di acquistare usato il lettino da viaggio, il marsupio da trekking, alcuni capi di abbigliamento di alta qualità, giochi per il giardino.

4- Compra unisex

Per poter riutilizzare a lungo vestiti e accessori per il neonato, consiglio di acquistare unisex. Colori neutri e fantasie che vanno bene sia per maschietti che per femminucce: in questo modo non sarete costretti a ricomprare tutto con il secondo o terzo figlio e se vorreste rivenderli, sarebbe di sicuro più facile! Tutto ciò che è unisex è anche scambiabile con le amiche o con i parenti: si andrà a creare così una rete di scambio molto conveniente!

5- Spazio alla creatività

Ovviamente non è possibile fare tutto in casa ma, dalle pappe ai giochi, dalle copertine alle decorazioni per la camerata, il fai da te riduce sicuramente la spesa.

Per esempio, in vista dello svezzamento può essere utile preparare in casa diversi omogeneizzati da congelare e avere sempre a portata di mano così da risparmiare sulle pappe già pronte! Anche per quanto riguarda i giochi: ai bambini piccoli basta davvero poco per divertirsi e fare nuove scoperte: un cestino dei tesori fatto in casa, mestoli e cucchiai che abbiamo in cucina, attività montessoriane fai da te! Sul web si possono trovare davvero molti spunti per risparmiare e dare spazio alla nostra creatività!

Ecco che allora, con questi 5 accorgimenti pratici, sarà possibile risparmiare nel primo anno di vita del nostro bambino e non cedere al consumismo sfrenato!

 

Please follow and like us:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *